Mi guardo attorno con aria circospetta, poi mi volto di nuovo verso la mia nemica numero uno. Lei. La temibile macchinetta distributrice di merendine. La mia barretta di cioccolato pende come la torre di Pisa ma non casca e io ho già speso ben settanta centesimi.
figure

Mi guardo attorno con aria circospetta, poi mi volto di nuovo verso la mia nemica numero uno. Lei. La temibile macchinetta distributrice di merendine. La mia barretta di cioccolato pende come la torre di Pisa ma non casca e io ho già speso ben settanta centesimi.

figure
Sono tentata di tirarle uno spintone, anche solo per farle capire che non sono disposta a sottostare alla sua dittatura quando sento la voce di Tommaso chiamarmi.
figure

figure
Hey! Marghe!
figure

Hey! Marghe!

figure
Non sei in classe?
figure

Non sei in classe?

figure
No! Dovevo andare... in bagno. Anche tu dovevi andare in bagno vedo.
figure

No! Dovevo andare... in bagno. Anche tu dovevi andare in bagno vedo.

figure
Già. Vedi se riesci a pescare la mia barretta. A proposito, com’è andato il tuo appuntamento sexy con Alice?
figure

Già. Vedi se riesci a pescare la mia barretta. A proposito, com’è andato il tuo appuntamento sexy con Alice?

figure
Bene. Solo che... ad un certo punto ci stavamo baciando e io volevo metterle una mano sotto la maglietta e lei mi ha detto un secco no. Allora abbiamo messo un film. Un film fighissimo, te l’ho già detto che ha dei gusti fantastici?
figure

Bene. Solo che... ad un certo punto ci stavamo baciando e io volevo metterle una mano sotto la maglietta e lei mi ha detto un secco no. Allora abbiamo messo un film. Un film fighissimo, te l’ho già detto che ha dei gusti fantastici?

figure
Sì, sì, lo sappiamo che Alice è super. Ma non ti è dispiaciuto che ti abbia detto di no?
figure

Sì, sì, lo sappiamo che Alice è super. Ma non ti è dispiaciuto che ti abbia detto di no?

figure
All’inizio sì, avrei voluto insistere per riuscire a convincerla, pensavo che magari ce l’avrei fatta
figure

All’inizio sì, avrei voluto insistere per riuscire a convincerla, pensavo che magari ce l’avrei fatta

figure
Guarda me, poi si volta a parlare con le merendine dall’altro lato del vetro. È chiaramente imbarazzato.
figure

figure
Il fatto è che Alice non ne aveva voglia.
figure

Il fatto è che Alice non ne aveva voglia.

figure
Certo, dare e avere il consenso è una faccenda importante.
figure

Certo, dare e avere il consenso è una faccenda importante.

figure
Lo guardo. La barretta finalmente si disincastra e atterra, insieme alla frutta secca di Tommaso. Sorrido con soddisfazione e dico
figure

figure
Ecco. Se io per esempio ti offro la mia barretta di cioccolato, lo faccio perché vorrei che ti facesse piacere. Però per capire se sei davvero contento di questo regalo, devo fare attenzione a come reagisci. Così posso capire se la accetti solo perché vuoi farmi un piacere, se la prendi ma poi non la vorrai mai mangiare o se invece ne sei davvero entusiasta.
figure

Ecco. Se io per esempio ti offro la mia barretta di cioccolato, lo faccio perché vorrei che ti facesse piacere. Però per capire se sei davvero contento di questo regalo, devo fare attenzione a come reagisci. Così posso capire se la accetti solo perché vuoi farmi un piacere, se la prendi ma poi non la vorrai mai mangiare o se invece ne sei davvero entusiasta.

figure
E proprio per questo non vale la pena offendersi, è questione di capirsi e comunicare.
figure

E proprio per questo non vale la pena offendersi, è questione di capirsi e comunicare.

figure
Avere il consenso è proprio come dici tu, una faccenda importante. Magari ad Alice il cioccolato proprio non piace, oppure devo capire se le piace quello al latte, quello fondente e soprattutto se è contenta che io glielo stia offrendo…
figure

Avere il consenso è proprio come dici tu, una faccenda importante. Magari ad Alice il cioccolato proprio non piace, oppure devo capire se le piace quello al latte, quello fondente e soprattutto se è contenta che io glielo stia offrendo…

figure
E se ne parlate è anche più facile da capire. Adesso devo andare!
figure

E se ne parlate è anche più facile da capire. Adesso devo andare!

figure
Lo interrompo mentre biascico a bocca piena. Ci salutiamo e le nostre strade si dividono
figure

figure